martedì 13 gennaio 2015

Nuovo libro di Ensitiv



                                                               PRENOTATELO QUI!

venerdì 2 gennaio 2015

IL MIO AUGURIO PER IL 2015





Credo che non dovrebbe passare un solo giorno senza che un individuo ambisca alla propria Crescita Spirituale e alla propria Evoluzione Culturale. Ogni giorno passato sulla Terra l'uomo dovrebbe porsi la domanda su come essere migliore, come migliorarsi e su come rendere pulito, sicuro e abitabile il proprio Pianeta, anche per le generazioni future. Il 2014 è stato per molti, troppi, un anno rivolto quasi esclusivamente alla ricerca di una dignitosa sopravvivenza. Il mio Popolo è stato tediato da incompetenza politica, tasse, crisi economica, emergenze sanitarie e umanitarie, tutto ciò voluto e creato per distrarlo dalla sua ovvia e normale evoluzione. Non siete quello che vogliono farvi credere di essere, non siete i burattini di nessun governo e di nessuna casta, non siete un triste popolo di operai del sistema costretti a denudarvi dei vostri talenti e della vostra intelligenza per rispondere alle necessità economiche di uno Stato che non vi tutela. Siete un Popolo Fiero e degno di costruirvi e guidarvi senza i burattinai del potere. Il mio augurio per il 2015 è che l' Italia come il resto del Mondo in ogni suo individuo, persona o creatura si Risvegli ed esca da ogni schieramento politico, sociale, religioso o culturale. Disertate gli appuntamenti elettorali, diminuite l'ossessivo uso dei cellulari e della tecnologia, riducete l'utilizzo dei mezzi a motore e riscoprite la vostra Connessione con ogni elemento della natura. Il Denaro, il Potere, l' Ambizione, il Riconoscimento Sociale non vi faranno fare nemmeno un mezzo gradino in più sulla vostra scala evolutiva. Siate gentili e generosi, altruisti e rispettosi dell'ambiente che vi ospita e vi circonda, trattate con amore e affetto ogni più piccola creatura che con voi condivide l'esistenza terrena. Abbiate una sola e costante ambizione; deve essere un tarlo che non abbandona mai la vostra mente e che vi accompagna in ogni momento della vostra giornata. Questa ambizione, l'unica che vi concedo, è l'incorruttibile voglia di Crescere Spiritualmente fino a dominare la Consapevolezza Cosmica e Divina. Buon Anno. 

Ensitiv

martedì 11 novembre 2014

Il Grande Arcano

Venerdì 21 Novembre 2014 - Conferenza di Ensitiv eAllan Botkin: "Il Grande Arcano - Manuale per sopravvivere dopo la morte e comunicazione post-mortem indotta"

lunedì 16 giugno 2014

Illuminazione






Immaginate di scavare all'interno di una buca completamente al buio e in questa oscurità cercate man mano di capire e scoprire gli elementi provenienti dai vostri scavi. Questa è la CONOSCENZA. Nel momento in cui vi accorgete che non sono importanti gli elementi portati alla luce, ma scoprite che, scavando ancora, questa buca apre un portale sull'Universo avete scoperto la CONSAPEVOLEZZA. Rendersi poi conto che state scavando dalla parte sbagliata è ILLUMINAZIONE. 
Ensitiv

martedì 6 maggio 2014

Salone del Libro



Domenica 11 Maggio ore 11:00 , per chi volesse avere la sfortuna di incontrarmi dal vivo, sarò presso lo stand della Uno Editori al Salone del Libro - Torino.

Ensitiv

Domenica 11 Maggio ore 11:00 ENSITIV, il sensitivo autore del libro rivelazione "MANUALE PER SOPRAVVIVERE DOPO LA MORTE" (Presso lo Stand Uno Editori H30 PADIGLIONE 2).

martedì 22 aprile 2014

I viaggi astrali di Ensitiv

Vi proponiamo questo bellissimo video sui viaggi astrali di Ensitiv. Cliccate sotto!

Video

lunedì 17 marzo 2014

Come un colpo di Sole



Ho trovato una persona anziana che si comportava in modo veramente strano; giocava come un bimbo, rideva e sorrideva a tutti, condivideva il suo panino con i piccioni, beveva ad una fontanella schizzandosi tutta la camicia ed io, giusto per non farmi i cavoli miei, mi sono avvicinato per scoprire qualcosa in più. Eravamo seduti accanto e si è confidato un po'..

"Sai, sembrerò stupido, mi prenderai anche te per un vecchio che ha avuto un colpo di sole, ma tra qualche giorno morirò e voglio godermi queste giornate senza preoccuparmi di nulla. Senza preoccuparmi dei pensieri della gente, di come sono vestito e che impressione avranno gli altri se vedono una macchia nella mi' camicia, voglio che i mi' capelli non siano inquadrati sotto etti di brillantina, ma liberi di godersi aria e sole. Voglio illudermi che un piccione mi sia riconoscente per quel pezzo di pane che gli ho tirato. Voglio essere sereno, smetterla di pensare, smetterla di cercare in modo tanto ostinato e ossessivo la felicità. L'ho cercata per una vita e l'ho sempre avuta in tasca. Non era grande magari, ma una felicità semplice, fatta di piccole cose e soprattutto del gusto di apprezzarle. Sai quando mi sono accorto di averla in tasca? ... Quando ho smesso di cercarla! Ora te sei giovane e ti convincerai che il colpo di sole che ho preso io era davvero forte, ma un n' è così. A qualche giorno dalla mia morte, mi sento proprio sereno, qualcosa è andato bene, qualcosa meno, pensavo di campare di più, ma chi se ne frega, non è certo un anno in più o uno in meno a farmi stare più tranquillo; del resto sarei potuto morire anche prima, magari in un incidente o una disgrazia e, se invece sono qua, devo comunque ritenermi fortunato. Che dici giovinotto? Ho visto un sacco di cose brutte, ma tante anche belle, mi dispiace di non aver fatto qualche esperienza che avrei potuto fare, ma durante le giornate sei talmente impegnato a pensare alle cazzate, tipo lavoro, tasse, parenti e tutto quel troiaio di roba con cui ti fasci la testa che magari ti scordi e rimandi un viaggio, una bevuta tra amici o una partita a carte. Io sarei voluto andare a Parigi, un ci so mai stato. Te l'hai vista la torre? .. Sai che c'è?! Ormai la vedrò da morto, ma credo che tutto sommato quel piccione con tutti i riflessi colorati che becca il pane che gli ho tirato io, sia quasi bello quanto la torre. Ehi si, si va cercando le cose chissà dove e non ci si accorge che s'hanno sotto casa. Ovvia figliolo, un ti dico ci si rivede perché sarà difficile ahahahahaha ".... Io fino a quel momento avevo ascoltato annuendo, sorridendo e con qualche parola di circostanza, ma sul congedo ho voluto fare una domanda... "Senta, a parte che ci sta che ci si riveda presto, ma questo è un discorso diverso.. Però vorrei capire una cosa: se lei non avesse saputo di morire, come si sarebbe comportato oggi? Come un "colpo di sole" ?" Lui ci ha pensato un attimo e poi mi ha detto: eheheheh e io che pensavo di avè accanto un fessacchiotto, con tutti quei disegni sulla pelle e quel sorriso a bischero.. Tu hai ragione, se non avessi saputo di morire, oggi, mi sarei comportato esattamente come un " colpo di sole ".... Fammi andà e ogni tanto ricordati dei piccioni."

Ensitiv